Immagine di copertina

Immagine di copertina
Il pensatore di pensieri

sabato 2 febbraio 2013

(3) Bimbo e giocattolo


E mi sento come un bimbo, che una domenica mattina accompagna la mamma a fare compere in centro. E passando davanti a un negozio di giocattoli vede un modellino, una macchinina o un pupazzo e decide che vuole averlo a tutti i costi. Inizia a saltellare tutto gioioso e indica la vetrina, allora guarda la mamma dal basso verso l'alto con i suoi occhioni azzurri pieni di felicità e ingenuità e dice: mamma, me lo compri?? E quando la mamma glielo nega lui inizia a piangere e a strillare e si attacca alla gamba della mamma, arriva anche a sbattere i piedi ma vuole quel giocattolo. Ottiene il gioco, non sa se questo gli cambierà la vita o se dopo 5 minuti si stuferà ma sa che in quel momento è felice perchè ha ottenuto quello che voleva, quello che gli serviva in quel momento.
Riguarda la mamma, la ringrazia e la tira dal braccio per darle un bacio sulla fronte. Con una mano tiene la mano della mamma (che per lui ora è un eroe) e con l'altra tiene il giocattolo. Lo tiene avidamente e lo protegge come fosse la sua stessa vita. Quel bimbo tornerà a casa con un luminoso sorriso, ha ottenuto quello che voleva!